Le Guturelle di San Rocco


Siamo nel mese di agosto e dalla mie parti e soprattutto nel mio piccolo paesino in provincia di Reggio Calabria si venera San Rocco.

Tornata in Italia per le vacanze, ho recuperato dal mio hard disk un video che avevo fatto l’anno scorso, registrato a casa di una mia zia con la quale abbiamo preparato queste brioche, chiamate appunto Guturelle. Si preparano normalmente per farle benedire dal prete e negli ultimi anni, nella settimana che precede la festa del Santo, in ogni contrada del mio paesino viene celebrata una messa dove appunto si fanno benedire talvolta insieme al pane.

Come si preparano le Guturelle, che altro non sono un Voto verso il Santo?

La preparazione, come si faceva una volta, andava calcolata per ogni chilo di farina e tutt’ora si continua a fare così!

  • 1 kg di farina
  • 1 bicchiere di zucchero
  • 1 bicchiere di olio
  • 4 uova
  • 500 gr di lievito madre

Quando noi prepariamo queste guturelle,  si fanno dai 5 agli 8 kg di farina. E si procede in due step. Il primo impasto con il lievito madre viene fatto aggiungendo 2/3 chili dalla quantità di farina che si intende utilizzare e le uova (ad esempio, 8 uova per due chili di farina), un po’ di acqua tiepida, quanto basta per ottenere un impasto ben compatto e unito. L’olio in questa fase non va aggiunto, ma andrà aggiunto in seguito con il secondo impasto. Trascorse circa 10 ore, si procede quindi al secondo impasto, mettendo in una madia la quantità restante di farina, le uova (sempre 4 ogni chilo di farina utilizzato) e l’olio, senza dimenticare a questo punto di aggiungere i bicchieri di olio per ogni chilo di farina utilizzato nella prima fase dell’impasto. Le uova vanno montate con lo zucchero che va aggiunto anche per ogni chilo di farina utilizzato nella prima fase.  Si impasta tutto e si tiene da parte circa 500 ml di latte, ma non sempre tutto andrà utilizzato. Dipende infatti da quanta umidità avrà assorbito la farina. Spesso le uova sono più grandi, il lievito più umido e di conseguenza la quantità di latte da utilizzare sarà inferiore.

Le forme che vengono fatte con l’impasto sono rappresentazioni dei familiari o simboli che sono legati alla tradizione cristiana. Una volta cotte poi, vengono messe in una cesta e fatte benedire dal prete! Nel video vedrete tutto!

Se lavorate con 1/2 chili totali di farina potete invece impastare tutto insieme, senza divisione tra prima e seconda fase!

Chiaramente si possono cuocere in un forno normale ma noi le abbiamo fatte nel forno a legna, come d’abitudine! In un forno normale da cucina, 180° per circa 30 minuti dopo averle spennellate con uovo sbattuto.

E queste erano le Guturelle di San Rocco! 🙂

 

 

Annunci

8 comments

Ti è piaciuto questo articolo? Fammi sapere con un commento!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...